Smoking

Smoking

Smoking, Black Tie, Dinner Jacket, Tuxedo

Lo smoking rimane, dopo più di un secolo e mezzo, l’abito formale più elegante nel guardaroba di un uomo. E, nonostante i cambiamenti repentini della moda, ha mantenuto nel tempo lo stesso aspetto. 

Sarà classico, sarà formale, ma proprio per questo è assolutamente indispensabile, perché prima o poi l’occasione giusta arriva e allora… meglio non farsi cogliere impreparati. 

Ma perché mai l’abito simbolo d’eleganza maschile ha questo nome? Bisogna tornare indietro nel tempo, a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento quando i gentleman indossavano una giacca corta, probabilmente ricavata tagliando le code allo storico frac, per entrare nella stanza dedicata ai fumatori e proteggere gli abiti dall’odore del tabacco e nicotina. Ed è anche per questo che in Inghilterra lo chiamano Dinner Jacket, che tradotto letteralmente vuol dire giacca da cena (per l’ora in cui veniva portata, cioè dopo le 18.00) e non intendono ovviamente la singola giacca.

Ancora oggi è dibattuto su chi tra inglesi e americani lo abbiano inventato, io ritengo che ad inventarlo fisicamente siano stati gli inglesi, per quello che la storia racconta, ma a dargli una connotazione da sera, siano stati gli americani. Questo per deduzione, visto la poca elasticità nei cambiamenti degli inglesi (ricordiamoci che per loro lo smoking era nato per andare a fumare il sigaro la sera) e la forte volontà degli americani di essere anti conformisti. Ma è solo un mio pensiero… 

Ora il black tie, ecco un altro nome, è un abito sinonimo di eleganza, da curare fin nei minimi dettagli, dal cravattino nero da annodare rigorosamente a mano abbinato alla fascia o fusciacca, alla camicia rigorosamente bianca con collo alla francese o colletto diplomatico (più bello) con la finta davanti a coprire i bottoni, e/o lo sparato davanti plissettato (o con righe lavorate in tessuto) che arrivi fino in vita, ma non oltre per evitare rigonfiamenti all’interno dei pantaloni. Ma andiamo per ordine… 

Lo Smoking: Il punto fermo dello stile di un uomo


Lo smoking ha alcune componenti essenziali. Prima di tutto il colore. Nero è l’unica variante ma sarà anche possibile averlo blue scuro o bordeaux. La giacca, assolutamente senza spacchi (oggi sono permessi uno o due spacchi solo sulla variante più trendy), che può essere mono o doppio petto, per la variante a un petto meglio a un bottone, ma deve avere sempre i revers in raso di seta nero, a lancia o a scialle. I pantaloni sono senza passanti (vietata la cintura, ma ci saranno le bretelle) e con la banda laterale sempre di raso nero. I bottoni possono essere anche fasciati sempre con lo stesso raso, o in alternativa in corozzo neri ma mai troppo appariscenti. Il tessuto è l’unica cosa moderna oltre alla linea che viene accettato. Un Four Season è l’ideale, ne troppo leggero ne troppo pesante. Riuscirete a coprire un arco di almeno 9 mesi per l’utilizzo. Per i mesi estivi, quindi all’aperto al mare o in nave è concessa la giacca bianca, (non bianco ottico ma più bianco latte) sempre con il rever in raso in questo caso del colore della giacca, abbinata a pantaloni neri in fresco di lana. Anche per la giacca bianca, il papillon sarà rigorosamente nero, non bianco che è da Frac! 

Piccola nota personale, trovo molto particolare fare la giacca da smoking in velluto liscio nero, sempre con i rever e bottoni ricoperti in raso nero. I pantaloni abbinati sempre neri in Four Season con la banda laterale in seta. Unico!! 

Il Papillon e Fusciacca 

E’ il completamento dello smoking insieme alla fascia o fusciacca che dir si voglia. Devono essere dello stesso tessuto, rigorosamente di raso e rigorosamente neri. Questo è quello che vuole il buon gusto, ma lascio sempre l’ultima parola a chi lo indossa. 

Il Papillon dovrebbe essere con il fiocco fatto a mano e non prefatto, orribili sono quelli con la fascietta che li strizza nel mezzo, vi posso assicurare che quelli fatti a mono hanno una marcia in più. Ma si trovano anche con nodi e motivi passabili sul già fatto, se proprio non vi va di cementarvi nell’impresa di farvi il fiocco da soli. 

La fusciacca, come ho detto prima, deve essere dello stesso raso del fiocco, andrà indossata se la giacca dello smoking è a petto singolo con le pieghe rivolte verso l’alto, mai con il gilè o il doppio petto. Questo perché la giacca ad un petto andrà portata sbottonata e il doppio petto andrà sempre portata abbottonata ad esclusione di quando ci mettiamo a sedere. 

Mai la cravatta sullo smoking! 

La camicia da Smoking 

La camicia è bianca con polsini doppi da gemello. L’abbottonatura può essere nascosta da una fintina e la decorazione dello sparato dovrebbe fermarsi un po’ sopra la vita per evitare che si gonfi quando si è seduti come ho accennato prima. Il colletto il più preferito è quello diplomatico, dona un tono di importanza in più, ma potrà essere anche alla francese, la cucitura di rifinitura sarà a riva (vicino il bordo) darà un aspetto più elegante alla camicia. 

La camicia potrà anche non avere alcuni particolari elencati prima, ad esempio la plissettatura sul davanti e magari nemmeno la fintina a nascondere i bottoni. Ma a questo punto dovrete dare più importanza ai bottoni e al tessuto che dovrà essere sempre di buon livello. Ricordate che con un abito e ficco nero sarà proprio la camicia a donarvi quella luce particolare al volto.



La Pochette 

La pochette sarà o di seta o del tessuto della camicia, dona una nota di classe allo smoking . A voi la scelta se ben piegato o con le punte rivolte verso l’alto. E’ concesso un piccolo tocco di colore, pochette rossa di seta.


Le Scarpe

Per gli audaci Pump con fiocco di seta nere o le più classiche scarpe nere modello Oxford di vernice liscia. Io sto apprezzando molto anche il mocassino di vernice o nero lucido con la mascherina di scamosciato nero. Ma un paio di Oxorfd di vitello morbidissimo sono concesse. E’ fondamentale che le scarpe siano tirate a lucido, è il completamento di tutto il vostro completo. Potrete aver speso moltissimi soldi nello smoking, ma se noteranno dei difetti nelle scarpe avrete vanificato tutto l’impegno messo. 

Sopra lo smoking non sono concessi giacconi o impermeabili. L’unico capo concesso d’inverno è il cappotto in beaver nero in misto o puro cachemire. Con sciarpa in seta bianca. (E qui li stenderete tutti…) 

I gemelli dovranno essere belli, non plastiche o troppo fantasiosi. Ricordate che l’eleganza sta nei piccoli dettagli, ottimi sono quelli di famiglia in oro, ma se non li avete, potrete sempre optare per dei gemelli con pietre dure nere o con madre perla. Ripeto sono piccoli particolari ma nell’insieme vi daranno quel qualcosa in più. 

Quando indossare lo smoking 

Per toglierti ogni dubbio se è il caso di indossarlo oppure no, è bene che ti informi prima circa il tipo di evento, anche se la tradizione prevede che quando è richiesto lo smoking, tu riceva un invito scritto con riportato in calce due semplici, ma inequivocabili parole: 

“cravatta nera” oppure “black tie!” 

Queste parole indicano che il tipo di abbigliamento gradito per l’occasione in questione è: lo smoking per l’uomo e l’abito da sera per la donna! 

Conoscere alla perfezione il tipo di evento che dovrete partecipare, vi permetterà di optare per una soluzione molto formale oppure magari potervi permettere qualche particolare più moderno.

Non è un abito per il matrimonio, per questo è più indicato il tight. Apro una parentesi, io personalmente ho fatto molti smoking per i matrimoni e nessuno si è lamentato, anzi sono piaciuti molto. Ovviamente sono state anche scelte soluzioni particolari, che ogni cliente ha richiesto per il suo abito. 

Per gli invitati, se la cerimonia è dopo le 18.00 potrebbe essere permesso solo se sull’invito è richiesto. Qui non apro nessuna parentesi, perché trovo di cattivo gusto presentarsi con abiti troppo eleganti che potrebbero confondere su chi sia il cerimoniante. 

Ultima nota, se siete accompagnati cercate di essere in sintonia con l’abito della vostra compagna, per armonizzare il vostro stile di coppia. 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.